fbpx

Storia

Dal 1969 stampiamo le vostre idee

– La nostra storia

La Toscana è da sempre considerata culla di arte, cultura e scienza. Grandi maestri del passato hanno segnato, con il loro genio, l’evoluzione di scuole che sono tuttora un punto di riferimento.

E se moltissimi musei nel mondo annoverano tra i propri capolavori l’opera di qualche toscano, è proprio perchè i toscani hanno, nel corredo genetico, la passione per le cose belle e ben fatte.

In Toscana nasce, alla fine degli anni Sessanta, la tipografia Il Torchio che ancora oggi, dopo più di quattro decenni, s’impegna a realizzare cose belle e ben fatte.

– La nostra storia

La Toscana è da sempre considerata culla di arte, cultura e scienza. Grandi maestri del passato hanno segnato, con il loro genio, l’evoluzione di scuole che sono tuttora un punto di riferimento.

E se moltissimi musei nel mondo annoverano tra i propri capolavori l’opera di qualche toscano, è proprio perchè i toscani hanno, nel corredo genetico, la passione per le cose belle e ben fatte.

In Toscana nasce, alla fine degli anni Sessanta, la tipografia Il Torchio che ancora oggi, dopo più di quattro decenni, s’impegna a realizzare cose belle e ben fatte.

1969

1979

2004

2007-2008

2011-2014

1969

1979

2004

2007-2008

2011-2014

1969

Sei esperti tipografi senesi, animati dalla stessa passione per il loro lavoro antico, decidono di unire le loro conoscenze e la loro professionalità per fondare la Tipografia Il Torchio.

Un centro stampa che si fa subito notare ed apprezzare per la qualità dei lavori realizzati.

Per dieci anni, l’attività si basa quasi esclusivamente su realizzazioni tipografiche (opuscoli, cancelleria, manifesti, locandine, riviste).

Un parco macchine di alto livello (con le mitiche Heidelberg Cilindro, formato 48×58; Heidelberg Stella, 25×35, Athena Nebiolo, 50×70; Aligera Nebiolo, 70×100) insieme alle varie specializzazioni complementari dei soci fondatori e di tutta la squadra che si è aggiunta negli anni (compositori, linotipisti, stampatori, montaggisti, allestitori) sono la garanzia di un lavoro preciso, affidabile e di qualità.

1979

I titolari intuiscono la necessità di sviluppare il settore “modulo continuo”, poiché l’uso sempre più massiccio di computer nelle aziende implica la necessità di reperire stampanti specializzate.
Con il desiderio di offrire ai propri clienti il massimo della qualità, scelgono le migliori attrezzature presenti sul mercato: così ampliano il parco macchine con una Tison Autobobine 63000 a quattro colori super accessoriata di formato variabile di sesto in sesto di pollice.

Vi abbinano una accoppiatrice per moduli continui insieme ad una piegatrice formato 70×100 dotata di pieghe parallele ed incrociate. Viene allora deciso di cambiare il nome in Tipomodulistica Il Torchio.

Sviluppo del parco macchine

Successivamente arrivano altri macchinari di alta tecnologia.

Form-All V38 rotativa offset a quattro colori con ripassaggio a formato variabile ed accoppiatrice a modulo continuo computerizzata, dotata di numeratore, fori archivio e multiflex; Roland Pratica 00 formato 35×50; taglierina automatica a formato variabile per la trasformazione di moduli continui in piano; Form-Print, rotativa a quattro colori specializzata nella stampa dei formati A3/A4, con collector Rotatek a sette stazioni vengono ad ampliare e completare un’attrezzatura che mette la Tipomodulistica Il Torchio all’avanguardia della stampa per moduli in continuo insieme a qualsiasi realizzazione tipografica.

Ampliamento collaborazioni

Il successo di un lavoro, tuttavia, non è solo determinato dalla cura nella stampa; una solerta preparazione di esecutivi, svolta internamente, facilita il lavoro dello stampatore che può così presentare ai suoi clienti un lavoro perfetto sotto tutti gli aspetti. Per questa ragione, la Tipomodulistica Il Torchio si è circondata di collaboratori esterni specializzati che fanno della qualità il proprio dogma.

Designers di fama, rilegatori, scatolifici e fustellatori affiancano la tipografia nell’intento di offrire un prodotto “chiavi in mano”.

In quasi quarant’anni, i lavori prodotti si sono evoluti. Dalla stampa prevalentemente a uno o due colori, fino ad arrivare oggi alla stampa a più colori (quadricromia ed oltre), Il Torchio ha saputo offrire alla clientela sia modulistica in continuo ed in piano che realizzazioni editoriali come opuscoli, brochure e cataloghi in quadricromia.

2004

I figli di due fondatori rilevano l’azienda dei padri e le cambiano nome in Il Torchio snc Litomodulistica. Mantenendo la tradizione portata avanti in 35 anni dai loro predecessori, i nuovi proprietari investono nella tecnologia e nell’innovazione; così, nello stesso 2004, acquistano la fotocomposizione che sarà seguita, solo un anno più tardi, dalla Heidelberg Speed Master 74 a quattro colori.

2007-2008

Il 2007 segna una nuova conferma del vigore dell’azienda, grazie all’arrivo della Fascicolatrice Horizon dieci stazioni con piega a punto metallico.

All’inizio del 2008, infine, il parco macchine si è ulteriormente arricchito con la nuovissima Agfa con sistema Ctp.

2011-2014

Nel 2011 Il Torchio snc Litomodulistica diventa Torchio srl con conferimento d’azienda e nel 2014 rilancia un nuovo periodo di investimenti in tecnologia e qualità acquistando una macchina da stampa a 6 colori Mitsubishi 70×100.

Il futuro de Il Torchio è già iniziato.

Alcuni Progetti

Alcuni Progetti